Tra segno e sogno

“TRA SEGNO E SOGNO”: AL MUSEO MIC, SUL LUNGOMARE, MOSTRA PITTORICA DI OLIANA SPAZZOLI, SIMONA STIVALETTA E CARLO MONTESI. DAL 18 LUGLIO AL 2 AGOSTO. CON ESIBIZIONE DEL JAZZISTA PIERO DELLE MONACHE IN OCCASIONE DELL’ INAUGURAZIONE DI SABATO 18 LUGLIO.

Eccezionale evento a Grottammare il 18 Luglio. Un viaggio interiore, denso di simboli e di significati, lungo quel sottile filo che lega l’impronta del segno a quel prezioso scrigno che sprigiona le immagini, a prima vista anche enigmatiche e misteriose, che si alimentano nell’immensità dell’inconscio. Tutta da scoprire e soprattutto da vivere, ognuno con la propria sensibilità, la mostra pittorica Tra segno e sogno. In esposizione le opere di Oliana Spazzoli, Simona Stivaletta e Carlo Montesi. Esposizione, curata dallo psicoanalista Antony Molino, che si terrà al museo MIC di Grottammare dal 18 luglio al 2 agosto. Tre artisti ben distinti nella loro espressività formale e tecnica, i cui lavori si intrecciano però in una ricca serie di rimandi e domande. Come nella Spazzoli, il cui interesse per la poesia e il linguaggio informa lo sviluppo attuale della sua originale e personalissima ricerca. Nelle opere della Stivaletta lo stupore si addensa, “è direttamente riferibile ad un elemento affine a ciò che Freud ha chiamato il perturbante”, come sottolinea Molino. L’arte di Carlo Montesi è quella che più si avvicina al sogno. Le sue creazioni, infatti, sono spesso delle vere e proprie “messinscene”, dove questo poeta del colore allestisce mondi disabitati e surreali. Arte che si sposa con musica e poesia, all’inaugurazione del 18 luglio, alle ore 18.30, con l’esibizione del noto jazzista Piero Delle Monache, sassofonista dal richiamo internazionale, il cui stile personalissimo e poetico accompagnerà una lettura di Molino di alcune lettere di Van Gogh al fratello Theo.

I commenti sono bloccati.